Palazzo littardi e Palazzo Bensa – sec. XVIII

giuseppe-mazzini-imperia-giraparasio

GIUSEPPE MAZZINI in una foto del 1864.

 

PALAZZO LITTARDI Antico palazzo nobiliare, abbellito all’interno da cicli mitologici affrescati dai Carrega, è particolarmente legato ai ricordi risorgimentali della città. In esso vennero ospitati il pedagogista L. Lambruschini, lo storico Carlo Botta e il Conte Camillo Benso di Cavour. A sinistra del palazzo un “caruggio” ligure detto “dei Testui”.

PALAZZO BENSA Terminato nel 1780 dall’architetto G. Bossi, abitato dalla famiglia Bensa. L’avvocato Elia, cospiratore e poi deputato nel 1848 al Parlamento Subalpino, vi offrì più volte rifugio ai fratelli Ruffini e a Giuseppe Mazzini che, secondo la leggenda popolare, si recava a casa Bensa travestito da frate per sfuggire alla polizia. A sinistra del Palazzo un altro “caruggio” ligure, detto “della Gainetta”.